Il nostro viaggio nella luce degli ambienti continua con 5 lampade a sospensione Flos spaziali. Perchè usiamo questo aggettivo per definire i lampadari di questo marchio? La risposta è già tutta nella definizione dell’aggettivo che si trova in un vocabolario famoso, come Treccani:

  1. Dello spazio, che è o si determina nello spazio, che riguarda lo spazio.
  2. Con riferimento allo spazio circumterrestre e soprattutto extra-atmosferico, o interplanetario, o (in progetti di ipotetica realizzazione futura) interstellare o cosmico; nome generico di qualsiasi veicolo lanciato e immesso nello spazio.

Questa premessa è necessaria per comprendere al meglio le lampade a sospensione Flos che hanno un rapporto unico con l’ambiente in cui vengono installate, andando a compenetrarlo, arricchendolo e giocando con pieni e vuoti in un sistema di armonie perfettamente bilanciate. Il design delle linee e dei dettagli che compongono ognuno di questi elementi di illuminazione sembra provenire dallo spazio, oppure essere pensato per richiamare paesaggi di nebulose e galassie lontane.

5-lampade-a-sospensione-flos-spaziali-cignoli-elettroforniture-pavia-2

Lampada a sospensione Flos 2620

La lampada a sospensione Flos 2620 già da come è stata battezzata può benissimo essere associata al numero in codice delle missioni spaziali. A vederla si rimane estasiati da ciò che appare come una vera e propria scultura di matrice aliena: le linee circolari degli anelli sembrano quasi racchiudere infinite finestre a forma di oblò che si aprono su altrettanti quadranti dove stazionano nuovi pianeti e forme di vita.

Ogni anello danza con inclinazioni assiali diverse in una sorta di hula hoop cosmico, sospesi anelli planetari di saturniana memoria. La lampada a sospensione Flos 2620 è dunque spazio nello spazio, dimensione nella dimensione casalinga, dove la prima porta verso infiniti viaggi la seconda.

La lampada disegnata da Ron Gilad ha la struttura dello stelo e degli anelli in alluminio, mentre il diffusore è in metacrilato bisatinato e la luce a LED è di tipo indiretto.

5-lampade-a-sospensione-flos-spaziali-cignoli-elettroforniture-pavia-3

Lampada a sospensione Flos Arrangements

Quante volte ci siamo sdraiati sul prato ad osservare un meraviglioso cielo stellato? Magari abbiamo anche provato a capire dove stessero in quel momento le costellazioni e siamo riusciti ad inviduarne qualcuna. I più fantasiosi riescono anche ad inventarne di nuove tracciando nuove linee immaginarie lungo la volta celeste.

Se avessimo tutti la possibilità di creare e appendere al soffitto una costellazione proprio dentro la sala, non lo faremmo? Ecco che scopriamo la lampada a sospensione Flos Arrangements del designer Michael Anastassiades. La lampada si può comporre con possibilità infinite dato che ogni modulo si interseca con gli altri creando intrecci di forme evocativi.

I moduli hanno corpo in alluminio estruso, diffusore in silicone ottico platinico e si presentano in varie forme: circolari con vari diametri, a goccia, a rombo e persino linee aperte.

5-lampade-a-sospensione-flos-spaziali-cignoli-elettroforniture-pavia-4

Lampada a sospensione Flos Overlap Suspension

Uno dei misteri più grandi del cosmo è la vita e soprattutto ci siamo sempre interrogati se, nella vastità dello spazio, esistono altre forme di vita, oltre quella umana. La lampada a sopensione Flos Overlap Suspension richiama alla mente la visione del bozzolo della farfalla, tuttavia porta questo concetto verso un senso astrale: ci troviamo quindi di fronte ad un embrione di luce pronto a nascere per irradiare la nostra vita e la nostra casa.

Un’esistenza sul punto di crearsi schiudendosi al mondo, protetta da una struttura in acciaio e da un diffusore in resina con finitura trasparente. La luce diffusa emanata dalla lampada è calda e intima, quasi a voler sottolineare la timidezza di questo nuovo essere che sembra chiederci: “Permesso, disturbo?”

5-lampade-a-sospensione-flos-spaziali-cignoli-elettroforniture-pavia-5

Lampada a sospensione Flos Fucsia

La Via Lattea è sempre stata oggetto di miti e leggende infatti, già ai tempi degli antichi greci, si tramandava fosse stata originata da uno schizzo del latte dal seno di Era che si rifiutò di allattare Eracle. Questa galassia è da sempre oggetto della nostra osservazione, veniamo letteralmente rapiti da ciò che ci appare come polvere di stelle. La lampada a sospensione Flos Fucsia è la versione da salotto della Via Lattea.

I punti di luce possono essere infatti installati in batterie da 12 e il suggestivo effetto che si prova, guardandoli da una certa prospettiva, è il medesimo che suscita la contemplazione della galassia. Il design di Achille Castiglioni prevede delle unità coniche in vetro soffiato dove i dettagli fanno la differenza: nella parte superiore il vetro è trasparente, mentre sotto è sabbiato. Il supporto per la sospensione è in acciaio bianco lucido, talmente filiforme che sembra che queste stelle siano davvero libere di fluttuare.

Lampada a sospensione Flos Parentesi

Per spingersi oltre il cielo ci vuole un vettore, un astronave. Quando eravamo piccoli ci bastavano una scatola di cartone e le ali della nostra fantasia. I veri astronauti partono dalle stazioni della NASA con un razzo che li spinge nell’universo. La lampada a sospensione Flos Parentesi suggerisce proprio tale traiettoria dalla terra all’etere e lo fa in maniera straordinaria: il punto luce in plastica si muove lungo un filo metallico che collega il pavimento al soffitto.

L’orbita del razzo Parentesi si può tracciare con precisione e non necessita di viti o elementi di fissaggio per restare a mezz’aria. Questa lampada, nata nel 1971 da un’idea di Achille Castiglioni e Pio Manzù, è completamente orientabile ed è ancora un must negli arredi contemporanei.

Leggi anche l’articolo: Nuovo magnetotermico differenziale AFDD Siemens 5SV1 e 5SV6.